COMUNICATO STAMPA

invia a...

22/06/2005

CNVG: "incidente" la "castrazione" proposta da Calderoli

“Una proposta indecente” così il presidente della Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia, Stefano Anastasia, ha definito la proposta di Calderoli sulla pena della castrazione. “La grande tradizione illuministica europea, italiana e soprattutto lombarda, ci ha fatto abbandonare da tempo l’abominio delle pene corporali. Da queste conquiste di civiltà non vogliamo tornare indietro. – ha dichiarato Anastasia anche a nome dei 7800 volontari che operano nelle carceri. “Un Paese civile non può che scommettere su una pena giusta e non vendicativa, che risarcisca - per quanto possibile – le vittime e la comunità della violenza subita, ma dia agli autori di reato una possibilità di reinserimento”.

Addetto stampa - Paola Roselli
 

Oggi: 20/09/2019
Risoluzione ottimizzata 1024 x 768
Realizzato da
Roberto La Barbera